La guida per esplorare i top social media trend del 2022

Trends2022 Regional Lp Trend1

A ogni brand la sua community (con l’aiuto dei content creator)

Le community digitali stanno diventando sempre più centrali per la vita e l’identità dei consumatori e i content creator sono la chiave per sbloccarle. I brand che collaborano saggiamente con i creator si stanno connettendo con un nuovo pubblico, guadagnando la loro fiducia e costruendo la cultura del brand.

Trends2022 Regional Lp Trend2

I consumatori stanno spingendo i marketers ad essere più creativi

I consumatori stanno spingendo i brand verso livelli più elevati di creatività nel social advertising—premiando chi lo fa meglio. Non basta prevedere di spendere di più in social ads nel 2022: i marketer dovranno lavorare duro per creare annunci che si adattino e che arricchiscano l’esperienza che ciascun social media offre al consumatore.

Trends2022 Regional Lp Trend3

Piano piano si inizia a parlare di social anche fuori dal team marketing

I marketers stanno diventando più fiduciosi nella misurazione del ROI delle loro attività sui social. Ora, i migliori stanno potenziando i programmi di advocacy con i dipendenti, stanno perfezionando i motori di social listening per ottenere insights sui consumatori, e stanno cercando di far conoscere anche ad altre aree dell’organizzazione il valore e l’impatto positivo generato dai social.

Trends2022 Regional Lp Trend4

I social diventano il centro dell’esperienza di acquisto post-pandemia

L’era del social commerce è adesso (e le opportunità sono enormi). Le piccole imprese nel 2022 lavoreranno per estendere le esperienze che i clienti hanno con i loro brand anche sui social, mentre le grandi organizzazioni sposteranno ancora più in là i limiti dell’esperienza di acquisto online.

Trends2022 Regional Lp Trend5

I Social marketer salvano i loro brand dall’apocalisse del customer service

Tra l’arresto delle catene di approvvigionamento globali e la carenza di personale, molte aziende si aspettano nel 2022 un incremento dei clienti “non proprio soddisfatti”. Nel frattempo, le richieste di supporto sui social sono in aumento. I social media manager si trovano ora in una posizione ideale per guidare la propria organizzazione verso il cambiamento.