Ecco come una fabbrica di dolciumi alle noci pecan degli anni '30 sta attirando l'attenzione su TikTok

Stuckey's è un produttore di dolciumi famoso per i suoi prodotti a base di noci pecan e i souvenir kitsch venduti nei minimarket lungo le autostrade degli Stati Uniti.

Stuckey's ha aumentato le vendite online del 750% in soli due anni

Nel 1937, Stuckey's era un'umile bancarella sulle strade secondarie della Georgia, ma con il tempo il marchio è cresciuto fino a diventare, negli anni '60, la prima catena di vendita al dettaglio su strada d'America. All'epoca, sarebbe stato difficile trovare qualcuno che non si entusiasmasse all'idea fare una pausa dalla guida per fermarsi da Stuckey's a fare il pieno e gustare il famoso pecan log roll.

A conduzione familiare e fiorente, nel 1960 Stuckey's era al suo apice con quasi 400 negozi in 40 Stati. Ma, come la maggior parte delle aziende a conduzione familiare di successo dell'epoca, anche famiglia Stuckey decise di vendere l'azienda.

Questo fino all'arrivo di Stephanie Stuckey. Nipote del fondatore di Stuckey's, nel novembre 2019 Stephanie decise di riacquistare l'azienda. 

Dov'era l'inghippo? In quel periodo, Stuckey's aveva un debito a sei cifre. 

Armata di passione per l'azienda di famiglia e di amore per le noci pecan, Stephanie aveva deciso di ricostruire l'eredità familiare e di capire come renderla redditizia.

  • 750%
    aumento delle vendite online in due anni
  • 4.500%
    aumento dei follower su LinkedIn nell'arco di due anni
  • Più di 16.000
    follower su TikTok

Riportare a casa la ricetta della nonna

La prima cosa che Stephanie ha fatto quando ha riacquistato l'azienda di famiglia è stato capire quale prodotto generasse il maggior profitto. Nessuna sorpresa che il best seller fosse ancora il pecan log roll, il dolce prodotto dall'azienda da oltre 85 anni.

Dopo aver affidato la produzione all'esterno per oltre 50 anni, Stephanie però percepiva la differenza. Non era più la ricetta originale della nonna e lei sapeva che per dare una svolta alla sua azienda doveva ritrovare quel gusto autentico. 

Così, ha acquistato una fabbrica di dolciumi e un impianto per la sgusciatura di noci pecan nella cittadina di Wrens, in Georgia. Gran parte del suo storytelling consiste sull'uso dei social media per condividere quanto succede "dietro le quinte", durante la preparazione dei dolciumi.

"TikTok è stato fondamentale per il mio successo perché mi permette di catturare visivamente il processo di produzione del cioccolato e questo alla gente piace", afferma Stephanie.

Utilizzando la nuova integrazione TikTok di Hootsuite, Stephanie programma video TikTok che mostrano la preparazione dei dolciumi, la storia della sua famiglia e le sue scoperte durante i viaggi in auto negli Stati Uniti. E, considerati gli oltre 16.000 follower raggiunti da Stuckey's su TikTok, è evidente che c'è appetito per questi contenuti coinvolgenti.

Conquistare un grande seguito con una strategia di contenuti semplice (e intelligente)

Quando Stephanie decise di ricostruire l'azienda, sapeva che la via da seguire era raccontare storie. Sapeva che, per coinvolgere la giusta fascia di utenti e far conoscere la sua storia, i social media sarebbero stati la chiave del successo.

"I social media sono stati un punto di svolta per Stuckey's", afferma Stephanie. "Penso che rappresentino il miglior fattore di parità per tutte le piccole imprese".

Inizialmente, Stephanie non aveva praticamente nessuna esperienza con i social media. Ma Stuckey's meglio di chiunque altro e così ha iniziato a pubblicare contenuti costantemente, ogni giorno. 

"Pubblicando ogni giorno, mi sono creata un seguito", afferma Stephanie. "E non sono affatto un'esperta di social, ma Hootsuite mi ha messo a disposizione le risorse di cui avevo bisogno ed è diventato il braccio lungo del mio team». 

Utilizzando Hootsuite Analytics, Stephanie ha scoperto che i post con le migliori prestazioni erano quelli inseriti nella storia di Stuckey's. Stephanie ha amplificato l'atmosfera di nostalgia per il brand Stuckey's, in particolare sul suo account LinkedIn, dove racconta costantemente storie avvincenti sulla sua avventura e in questo modo è riuscita a portare il suo seguito a oltre 100.000 persone in meno di due anni.

"Hootsuite Analytics mi permette di esaminare le mie metriche ogni settimana e capire quale post ha ottenuto il maggior engagement e perché", spiega. "In questo modo faccio di più e lo faccio meglio. È così che in meno di due anni sono passata da 200 a quasi 100.000 follower su LinkedIn".

I social media sono stati un punto di svolta per Stuckey's. Penso che rappresentino il miglior fattore di parità per tutte le piccole imprese".

Stephanie Stuckey
CEO
Stuckey's

Usare i social per mostrare il lato umano di un impero fondato sui pecan log roll

Dopo aver visitato le vecchie sedi di Stuckey's, Stephanie si è resa conto dell'impegno necessario per rinnovare completamente all'azienda. C'erano vecchi edifici di Stuckey che non venivano toccati da decenni. La sua presenza sui social era allegra e ottimista e non rifletteva il sangue, il sudore e le lacrime versati per rinnovare l'azienda. Quindi ha pubblicato una foto su LinkedIn di com'era effettivamente il negozio con la didascalia: "Stuckey's è come una casa da ristrutturare: la nostra azienda ha bisogno di molte cure amorevoli e sono decisa a rimetterla in piedi".

Dopo la pubblicazione, ha ricevuto i soliti 20 like. Nel giro di un'ora, i like erano diventati un migliaio. E nel giro di un mese, con questo singolo post Stephanie aveva raggiunto un milione di persone.

"È stato allora che mi sono resa conto che qualcosa si stava muovendo e ho iniziato davvero a guadagnare terreno", dice. "Si tratta condividere con onestà il proprio viaggio con l'audience: essere se stessi ed essere veri".

Mano a mano che l'engagement raggiungeva livelli altissimi, Stephanie ha iniziato a collegarsi con contatti C-Level tramite LinkedIn, aprendo la propria attività a maggiori opportunità. Un giorno, ha pubblicato su LinkedIn un post su come le noci pecan Stuckey's fossero un tempo presenti sui voli Delta e su quanto sarebbe stato bello se fossero tornate a essere uno snack offerto a bordo. Il giorno successivo, ha ricevuto un'e-mail dal CEO di Delta riguardante quel post.

"I social media sono davvero il grande fattore di parità: si può davvero entrare in contatto con amministratori delegati di alto livello considerati irraggiungibili", afferma. "Anche un brand piccolo che cerca di tornare in auge può, con un messaggio giusto e coerente e utilizzando strumenti guida come Hootsuite, riuscire a salire di livello". 

Novità

L'obiettivo di Stephanie per l'azienda che lei stessa ha definito "una startup vecchia di 80 anni" è diventare il brand di riferimento per le noci pecan negli Stati Uniti. Con un aumento delle vendite online del 750% in due anni e una base crescente di sostenitori, Stuckey's sta tornando ed è sulla buona strada per centrare il suo obiettivo. 

"Le noci pecan sono l'unica frutta a guscio originaria dell'America eppure non si vedono noci pecan nelle corsie dedicate agli snack dei negozi di alimentari o dei minimarket", dice. "Voglio cambiare la situazione. Non solo voglio che le noci pecan abbiano il posto che spetta loro sugli scaffali degli snack americani, ma voglio che siano anche snack Stuckey's". 

Prodotti utilizzati in questo caso di studio

Hootsuite Professional

Scopri come Hootsuite può aiutarti a sviluppare il tuo brand e a migliorare i risultati aziendali sui social media

Inizia ora la prova gratuita di 30 giorni